L'uomo è il sacerdote del caos, la pedofilia è la sua volontà di potenza sulla natura infante, la vita è la celebrazione di tale miseria.

I preti pedofili danno messa ogni giorno.

giovedì 6 giugno 2013

Split EP: Recensione su Metalwave

http://www.metalwave.it/viewrece.php?id=5079
"I Preti Pedofili hanno un sound agghiacciante. In due sole tracce si cade in un labirinto di strumenti che, soprattutto per merito della batteria, non lasciano spazio ad un secondo di respiro. La voce spettrale di "C'est femme l'autre nom de dieu", sussurrata e bassa da far rabbrividire, conferisce al testo un valore aggiunto facendo sì che il trip di terrore non abbia mai cali di tensione. Il sound generale si avvicina al psycho-desert stoner tuttavia dando legnate d'impatto alt-prog-core. La seconda traccia "Cancro" mantiene sempre la linea psichedelica del primo pezzo, con batteria altrettanto incalzante. La voce in parte urlata aggiunge quel tocco d'odio in più che sta divinamente bene, dopo la freddezza delle parti sussurrate in stile "minaccia telefonica da parte di una setta satanica a caso". Vorrei complimentarmi con i Preti Pedofili per l'egregio lavoro svolto, continuate così. Se non fosse per i suoni troppo compressi, per la solita rincorsa al volume più alto, l'intera durata dell'EP scorrerebbe in maniera molto anomala ma tutto sommato godibile (sempre trattasi di autoproduzione) e manterrebbe comunque il feeling poetico-distorto che molti apprezzano."

Nessun commento:

Posta un commento